Nuove tendenze: la natura “entra” nell’arredamento per negozi

L’ attenzione nei confronti dell’ambiente è un tema su cui si interrogano l’architettura e il design da molto tempo. Gli ultimi anni hanno visto aumentare questa consapevolezza anche nel settore dell’arredamento per punti vendita.

L’ idea è che la natura debba entrare, o per meglio dire rientrare nelle nostre vite, in modo da creare benessere e quindi aumentare la produttività o la propensione all’acquisto.

Se non possiamo allestire un punto vendita nel bosco, possiamo portare in qualche modo il bosco dentro il negozio. Non si tratta di utilizzare per forza materiali ecologici o riciclati, ma di adottare soluzioni capaci di creare un ambiente che imiti la natura. Grande spazio, quindi, al legno nelle sue essenze più naturali, capaci oltretutto di creare un senso di familiarità, o disegni alle pareti che richiamano elementi botanici o del paesaggio. 

Se nelle vetrine capita già di utilizzare piante o decorazioni floreali, perché non estendere il verde anche al resto del negozio, inserendo quelle specie più adatte agli ambienti interni, magari capaci di assorbire le sostanze inquinanti. Anche la musica può venire in aiuto, utilizzando suoni rilassanti che imitano quelli naturali o creando momenti e angoli di silenzio, un bene sempre più prezioso in un mondo pieno di stimoli sonori.

Gli arredi dei punti vendita oggi, in linea con l’imperante voglia di cambiamento che la società impone, vengono spesso rinnovati, alla ricerca di sempre nuove tendenze che stimolino il cliente all’acquisto.

Ciò che determina il successo dell’esperienza d’acquisto è il perfetto mix di design, intuizione, bellezza, funzionalità e budget. E’, quindi, nostro compito dare vita alle intuizioni dei progettisti con arredi in legno sempre più fedeli alla loro idea di punto vendita.

Noi di Grottaroli rispondiamo a tutte le esigenze di chi progetta nell’ambito dello SHOP & RETAIL, occupandoci di prototipazione, industrializzazione e produzione di format dedicati al franchising o contract e della realizzazione di componenti semilavorati o mobili finiti.

2020-01-20T15:23:05+00:00 20 gennaio 2020|Comunicazioni aziendali|